Divergenze Regolari e Inverse

Cos'è una divergenza?




Gli oscillatori sono degli indicatori di momento. La misurazione del momento di una serie di prezzi esprime il tasso al quale essi aumentano o diminuiscono, fornendo un’utile indicazione circa la potenziale forza o debolezza della loro tendenza

Se al verificarsi di un nuovo massimo dei prezzi si registra un’ulteriore crescita dell’oscillatore la condizione tecnica del mercato è considerata forte. Nella circostanza in cui ad un nuovo massimo relativo del prezzo non corrisponde un analogo aumento dell’indicatore, viene a configurarsi quella che viene chiamata “divergenza”.

Tale discrepanza normalmente indica che il prezzo tenderà ad essere sottoposto a un processo di correzione.


Immagine



È bene sottolineare che una divergenza evidenzia soltanto una condizione di debolezza del mercato e non rappresenta un effettivo segnale di vendita. Infatti, queste divergenze possono protrarsi per lungo tempo senza che ne risulti un’effettiva inversione del trend.
Purtroppo, gli oscillatori non sono lo strumento risolutore. Nel trading lo strumento risolutore non esiste.

Una divergenza, quindi, non è altro che la misura dell’azione del prezzo in relazione all’azione di un suo oscillatore. Non ha importanza il tipo si oscillatore che si usa. Potete usare RSI,MACD, CCI, etc. La cosa buona delle divergenze è che potete usarle come indicatori “leading” (in anticipo). Dopo aver fatto un poco di pratica non è difficile individuare le divergenze quando si verificano.
Se usate in modo appropriato le divergenze possono essere utili. La cosa migliore delle divergenze è che consentono di entrare vicino ai Massimi e Minimi di mercato, e quindi il rischio delle operazioni è molto piccolo se comparato al potenziale guadagno.

Se un mercato sta facendo Massimi Crescenti (Higher Highs) o Minimi Decrescenti (Lower Low), allora anche l’oscillatore dovrà fare Massimi più alti o Minimi più bassi.

Se non li fa, questo vuol dire che prezzo e oscillatore stanno divergendo uno dall’altro. Da qui il termine divergenza.

Vi sono due tipi di divergenza:
Regolare
Inversa


**********************************


Divergenza regolare



Una divergenza regolare si usa come possibile segno di un’inversione del trend.

Se il prezzo fa Massimi Crescenti (Higher High - HH), ma l’oscillatore registra Massimi Decrescenti (Lower High - LH), allora si verifica una divergenza ribassista regolare .


Immagine


Se il prezzo fa Massimi Decrescenti (Lower - Low), ma, l’oscillatore registra Minimi Crescenti (Higher Low - HL), allora si verifica una divergenza rialzista regolare



Divergenza inversa



Una divergenza inversa si usa come possibile segno di una continuazione del trend.

Se il prezzo fa Massimi Decrescenti (MD – LH), ma, l’oscillatore registra un Massimo Crescente(MC – HH), allora si ha una divergenza ribassista inversa.


Immagine



Se il prezzo fa minimi crescenti (Higher Low – HL), ma l’oscillatore registra un minimo decrescente (Lower Low – LL), allora si verifica una divergenza rialzista inversa.
 ESCAPE='HTML'